Contenimento vegetativo,
la strategia su vite

Il contenimento del vigore vegetativo della vite risulta particolarmente importante nelle primavere piovose e in alcune varietà, soprattutto se associate a portinnesti vigorosi e specialmente nei vigneti di fondovalle.
Limitare il lussureggiamento della pianta nella prima parte della stagione consente di:

  1. Garantire una crescita bilanciata delle piante
  2. Limitare il fenomeno della regressione dei giovani grappoli a viticci in condizioni di freddo e bassa luminosità
  3. Migliorare l’allegagione
  4. Contenere la biomassa fogliare e facilitare la gestione fitosanitaria
  5. Ridurre gli interventi di cimatura, risparmiando risorse e limitando le probabilità di infezioni di mal dell’esca

La nostra strategia prevede l’abbinamento di due prodotti – Hascon M10 AD e Molystar – appartenenti alla categoria dei Mineral Tech, le speciali formulazioni top di gamma nella nutrizione minerale.
I trattamenti da effettuare, per la massima efficacia della strategia, sono almeno tre e devono essere posizionati in concomitanza dei primi trattamenti fitosanitari della stagione. L’intervallo di tempo consigliato tra gli interventi è di 7-10 giorni, variabile in base dell’andamento dello sviluppo della pianta. In presenza di piante particolarmente vigorose possono essere eseguiti ulteriori trattamenti fino all’invaiatura.

La documentazione fotografica mostra la situazione 20 giorni dopo il primo trattamento e, come si nota, l’effetto del contenimento vegetativo era già molto chiaramente visibile in tale data. Inoltre alla raccolta si è registrato un incremento del 9% del peso medio del grappolo, indice di una migliore allegagione dovuta ad un contenimento dell’attività vegetativa a favore della fase riproduttiva.
I dosaggi da utilizzare per singolo trattamento sono i seguenti:
Hascon M10 AD 5 l/ha + Molystar 0.25 l/ha

Come funziona la strategia?
La strategia si basa sull’azione sinergica dei due prodotti e nello specifico:

  • Hascon M10 AD conferisce alla pianta un messaggio chimico. Grazie al giusto rapporto tra macro e micronutrienti, incrementa il rapporto C/N a livello fogliare, contenendo così la crescita vegetativa
  • Molystar è portatore del messaggio enzimatico, ovvero agisce sull’enzima nitrato-reduttasi diminuendo l’azoto nitrico nei tessuti

Grafico

Testimone

Testimone

Strategia Greenhas Group

T6 M10 5L + Molystar 0.5L

Testimone SX - M10 + Molystar DX